Come fare un portachiavi mini book (tutorial)



Eccoci finalmente al tutorial del portachiavi “little secret” che vi avevo promesso.

Questo tutorial è tutt’altro che semplice, perché per farvi capire appieno come realizzare questo mini book, dovrei fare il tutorial nel tutorial e mostrare anche come si esegue una rilegatura.

Copyright Marina Zanotta
Portachiavi handmade

Vi anticipo già che non sono riuscita a fare il “due in uno!”

Spero di essere chiara nelle spiegazioni per quei passaggi che non sono riuscita a fotografare.

Sono sicura che ci saranno altre occasioni per approfondire il tema rilegatura.

Panoramica strumenti

Cosa occorre:

1)    Fogli di carta
2)    Cartoncini spessi
3)    Cartoncini colorati
4)    Forbici
5)    Ago
6)    Filo per cucire
7)    Colla
8)    Stoffa, scotch decorativo o washi tape
9)    Set pinze
10) Rivoli
11) Anelli nichelati
12) Corda o nastro per chiudere
13) Foratrice per cinture (che ho dimenticato di mettere nella foto).

Come si realizza il portachiavi

Step 1: La base.
Come prima cosa, prepariamo l'esterno non foderato o base.

Ritagliate due cartoncini spessi della dimensione di 6 cm x 4,5 della stessa misura di cui saranno i fogli interni, e un pezzo di cartoncino più leggero pari alla loro metà (l’ho scelto colorato solo ai fini del tutorial, per comodità espositiva).
Incollate il cartoncino più leggero alle due estremità dei cartoncini più spessi, alla distanza che desiderate. Questa distanza rappresenterà il volume del vostro mini book. 
Maggiore sarà la distanza, maggiore sarà il lavoro successivo che dovrete fare.  


Copyright Marina Zanotta
Base esterna (fronte)
Copyright Marina Zanotta
Base esterna (retro)
 

Step 2: Le risme di carta.

Ricavate da uno o più fogli, meglio se riciclati o di avanzo di altri progetti, delle piccole risme di quattro foglietti ciascuna della dimensione di 6 cm x 4,5. Vi consiglio di non superare i sei foglietti per risma. Per creare il libricino ci vogliono almeno 9 risme da quattro, quindi sappiatevi regolare.

 
Mini risme

Step 3: La rilegatura.

Ora arriva la parte più difficile, anche perché non ho molte foto da mostrarvi. Esistono molte tecniche di rilegatura, e per questo progetto ho scelto quella c.d. “manoscritto”, l’unica adatta per un lavoro mignon, anche se la mia preferita, ve lo confesso, è quella giapponese.

Magari un giorno troverò il tempo per mostrarvi un lavoro eseguito a regola d’arte ;)

Schema di rilegatura a "manoscritto"


Come rilegare? 
Praticate quattro buchi (usate l’ago) al centro di ogni piccola risma, distanziati gli uni dagli altri, e fate passare il filo dall’esterno della risma verso l’interno: da A a B, alla fine del quale dovrete fare un piccolo nodo. Prendete un’altra risma e fate lo stesso. Tenete unita la seconda risma alla prima con dei piccoli nodi all’esterno. Procedete in questo modo, fino ad esaurimento delle risme senza mai tagliare il filo.

Aiuto! Si capisce?

Per mantenere allineati e fermi i fogli mentre cucivo, mi sono avvalsa di una clip.

Vi mostro l’interno.
 
Copyright Marina Zanotta
Interno mini book
  Sarebbe meglio lasciare uno spazio tra l’una e l’altra. 
Generalmente lascio un quadratino dall’alto e uno dal basso. 
Qui ho sbagliato a contare :D

Succede!

Vi mostro l’esterno con l’intento di farvi meglio comprendere, anche se è una rilegatura avanzata, e non a manoscritto come quella che vi ho appena spiegato. Per ottenere il risultato della foto, occorre fare ulteriori passaggi che non ho fotograficamente documentato.

Fine prima parte
  

Book pronto per il confezionamento


Per raggiungere questo risultato si possono usare due metodi:

a)    Cucire le risme alla striscia rosa, e dopo rivestire.

b)    Incollare le risme dei fogli alla striscia rosa con della colla a caldo, dopo aver rivestito come meglio descritto nel passaggio che segue.

Per accelerare i tempi mi sono avvalsa del secondo metodo.


Step 4: Il rivestimento.

Prima di incollare i fogli in modo definitivo al book, dobbiamo procedere al suo rivestimento interno ed esterno. Anche qui avete due alternative:

a)    rivestire l’esterno con dello scotch o del washi tape, come ho fatto per il libricino “Everywhere”, risparmierete un po’ di colla;

b)    rivestire con della stoffa, come ho fatto per il libricino “Two”.



Di seguito vi mostro il rivestimento con della stoffa, tenendo presente che dovrete incollare a ogni passaggio.
 
Copyright Marina Zanotta
Rivestimento esterno 1
Incollate il lato destro e tutto il retro.
 
Copyright Marina Zanotta
Rivestimento esterno 2

 Incollate il lato sinistro.

Copyright Marina Zanotta
Rivestimento eterno 3
 Ripiegate l’orecchietta verso l’interno, e incollate.

Stessa cosa sul lato superiore.

Scegliete una stoffa non troppo spessa, altrimenti assicuratevi di avere una colla molto forte.


Step 5: Completamento del book.

Incollate le risme di carta al centro del book, nella striscia rosa, con della colla a caldo. Mettete la colla su tutto il dorso delle risme, e poi pigiate contro il foglio rosa. Non fate l’inverso!

Se volete provare il metodo b) dello step 3 (cucitura delle risme alla base rosa) dovete procedere in questo modo: prima cucite i fogli nel cartoncino rosa e poi dovete procedere alla parziale rifinitura (solo sul foglio) come indicato nello step 6 (rifinire) e successivamente come nello step 4 (rivestire) ed infine completate la rifinitura (sul cartoncino) per nascondere il rivestimento del tessuto.


Step 6: Le rifiniture.

Occorre incollare un foglio di protezione sia all’inizio sia alla fine.

Le immagini sono abbastanza chiare quindi vi riassumo in breve i passaggi: due incollate all’inizio e due incollate alla fine.
 
Copyright Marina Zanotta
Rifinitura interna (inizio book)



Copyright Marina Zanotta


Incollate sulla prima pagina il foglio rosa di rivestimento.
Non fatevi trarre in inganno dalla foto: in realtà dovrete aver già rivestito il cartoncino, e la rifinitura sul cartoncino è l'ultima operazione in assoluto, prima di renderlo un portachiavi a tutti gli effetti.

Rifinitura (inizio book)
Incollate l’altro lato del foglio rosa sulla copertina spessa del libricino, cioè sul cartoncino.

Fine rifinitura (inizio book)

Tenete unite con delle clip fino a quando la colla non si sarà asciugata.
Procedete allo stesso modo sul fondo.

Step 7: Trasformazione in un portachiavi.

Questo passaggio non richiede grandi spiegazioni. Dovete fare un foro con la macchinetta che si usa per le cinture, mettere un piccolo anello rinforzante in ottone con lo strumento adatto (foto panoramica n. 9), e per finire fate passare l’anello nichelato (il portachiavi) al suo interno.


Step 8: Chiusura del book (facoltativo).

Praticate un foro con l’ago sulle pagine di copertina (a metà circa), e fate scorrere una corda in cotone oppure un nastro (secondo il vostro gusto), e chiudete con un fiocchettino. In questo modo eviterete lo stropicciamento delle pagine interne.

Copyright Marina Zanotta
Portachiavi "Two"
 
Copyright Marina Zanotta
Portachiavi "Everywhere"
Il tutorial è finito.

Ora tocca a voi provare ;)

Alla prossima.









Commenti

  1. certo che si capisce ... tutto chiarissimo .... troppo carino e divertente .... da mettere in cantiere il prima possibile ....un bacione grande può bastare ??? smack ... grazie del tutorial .... giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può bastare Giusi :D
      Sei troppo forte!
      Ricambio con un abbraccio.
      Marina

      Elimina
  2. Che bello Marina! Veder rilegato a mano un libricino così ha tutto un'altro sapore rispetto a quelli brussorati e fatti in serie!!! E' davvero ben fatto e le spiegazioni passo-passo sono chiarissime! Un abbraccio Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli :)
      Adoro le cose fatte a mano, si vede?
      Un bacio.
      Marina

      Elimina
  3. Urca che bello! Lo voglio fare a tutti i costi!!! Le spiegazioni sono chiare. Un bellissimo progetto e il tutorial è minuzioso e dettagliato! Grazie Marina per questa splendida idea! Baci ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piace Fabiola!
      Era un progetto adatto per le mie piccole mani :D
      Un bacione!
      Marina

      Elimina
  4. Grazie per il tutorial, chiarissimo! Trovo questi portachiavi semplicemente adorabili e mi sono venute già in mente diverse occasioni in cui potrei utilizzarli. Complimenti!!!
    Baci
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia :)
      Mi fa piacere sapere di averti ispirato e che il tutorial sia comprensibile.
      Un abbraccio!
      Marina

      Elimina
  5. Ciao Marina, tutorial molto chiaro e le foto sono utilissime... Non ci resta che provare, bacio Rob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le foto non conoscono barriere linguistiche e rendono comprensibile il procedimento a chiunque, in modo immediato.
      Peccato che mancano i passaggi più importanti della rilegatura e rifinitura, ma me ne sono accorta dopo aver finito il lavoro! Ops :D
      Un bacione Rob!
      Marina

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie Evelin, anche le tue ceramiche lo sono :)
      A presto!
      Marina

      Elimina
  7. Cartonaggio e rilegatura, le mie prime passioni, a cui ogni tanto ritorno! Carinissimo il tuo portachiavi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela :)
      Per il momento sono (e rimangono) la mia grande passione!
      Un bacio.
      Marina

      Elimina
  8. Ciao Marina, ho fatto bene a contraccambiare la tua visita! Quante idee favolose!!! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patricia e benvenuta!
      A presto ; )
      Marina

      Elimina
  9. E' un amore!
    Me lo pinno subito subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu Pinterest dipendente? :D
      Io lo adoro!
      Grazie della visita Sabrina, e aspetto di vedere il tuo prossimo lavoro con la carta ;)
      Marina

      Elimina
  10. Con un tutorial così, dettagliato e perfetto, non c'è che da provare a relizzare questa piccola meraviglia!
    Grazie Marina, bravissima!
    Annarita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sopperito alla mancanza dei passaggi della rilegatura creando una nuova cartella su Pinterest, dove ci sono immagini più che esplicative.
      Anzi riflettendoci sopra il mio è solo un piccolo contributo in lingua italiana :D
      Grazie per la visita.
      Baci Marina

      Elimina
  11. È adorabile, ma troppo delicato come progetto per una pasticciona come me! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra fragile ma in realtà regge! E non sono proprio delicata quando ho fretta ;)
      Baci
      Marina

      Elimina

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.