Come fare sacchettini profumati per armadi o cassetti (tutorial)

Quando si riordina la casa e la propria vita, ci si accorge di un sacco di cose.
Poniamo l’attenzione per il momento al solo lato pratico, quello proprio relativo alla casa.
In questo mio “scarta e butta” (solo se ci sono proprio costretta) o “scarta e ricicla” (la soluzione che preferisco) che sto portando avanti personalmente e seriamente da almeno due anni, è spuntata un’idea :)

Copyright Marina Zanotta
Sacchettini a nastro per cassetti
Per chi ha poco spazio, forse questa idea la troverà utile. Non conosco il motivo ma mi ritrovo a pensare sempre in piccolo quando creo; quando faccio progetti o sogno invece penso in grande come se non esistessero ostacoli, e mi succede anche quando dipingo (ho un debole per le tele grandi e le grandi opere, quelle che ti fanno venire voglia di entrarci dentro tanto per capirci, e che sembra succedere a forza di fissarle).
Scusate la lunga parentesi   :D
L’idea è perfetta per piccoli cassetti o spazi contenuti, ma ritengo che vadano bene anche per armadi dato che sono discreti (non fatevi ingannare dagli zoom delle foto, stanno in mezzo palmo di mano).
Vediamo passo per passo come fare questi sacchettini dedicati a chi ha poco tempo a disposizione e piace il riciclo ;)


COME FARE MINI SACCHETTINI PER CASSETTI

Step. 1
Prendete un avanzo di un nastro, meglio se in organza ma bordato come quello in foto oppure in pizzo, ancora più sfizioso e tipico da biancheria ;)

Copyright Marina Zanotta

Step. 2
Usate la colla a caldo per serrare entrambi il lati.

Copyright Marina Zanotta
Nastro incollato da un lato


Copyright Marina Zanotta
Colla a caldo su nastro

Si vede la colla a caldo?
Aspettate che faccio un focus, così mi esercito con il ritocco fotografico   ;)

Copyright Marina Zanotta

Lati incollati!

Copyright Marina Zanotta

Step. 3
Sbriciolate del Patchouli o Pot pourri profumato (il mio è al profumo di oceano – “Ocean Breeze”), ed inseritelo nel sacchettino.

Copyright Marina Zanotta

Step. 4
Chiudete con un pezzettino di corda oppure a busta ripiegando il lato aperto su se stesso e chiudendo con un goccio di colla a caldo ai lati senza toccare l’organza altrimenti si rovina, ricordate?

Copyright Marina Zanotta
Sacchettini nastro profumati
Mi sono dimenticata di fotografare il sacchettino a bustina, ma so che sarà il primo che proverete a fare :D
Non è così?

***
Prima di salutarvi voglio aprire un piccolo dibattito. 
Ormai tutti i blog tendono ad usare il “Tu” nei propri post, mentre io (sempre controcorrente ^-^) come avrete notato continuo ad usare il “Voi” perché mi piace pensare di non avere un solo lettore.  
Voi cosa ne pensate?
Buon weekend.
Alla prossima!







Commenti

  1. Profumatissimi ! Complimenti Marina, ottimo tutorial.
    Bacione Carlottina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carlotta, con l'estate recuperero' e vedrai che riuscirò a mandarti qualcosa di nuovo ;)
      Un bacione.
      Marina

      Elimina
  2. Risposte
    1. Hi! Nice to meet you and welcome :)
      And now ... I want to see your blog :D

      Marina

      Elimina
  3. Mi piace questo tutorial, semplice e divertente! Ti dirò, faccio un po' fatica con ago e filo, quindi la colla a caldo è una preziosa alleata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, scusa se rispondo solo ora ma sono un po' con la testa altrove :D
      La colla a caldo è più che una preziosa alleata, è uno strumento davvero sorprendente con la quale si possono fare vere e proprie creazioni e non solo tenere insieme ;)
      Benvenuta!
      Marina

      Elimina
  4. Buongiorno Marina, ottimo e
    utile questo tutorial! I miei cassetti e armadi avrebbero proprio bisogno di qualche sacchettino profumato homemade, ma io e il cucito siamo nemici! :D
    Buona settimana, a presto.
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensato proprio per chi con ago e filo non ha un buon rapporto :D
      Mi dedico al cucito di rado perché ci vuole tempo e concentrazione, che dedico a tutt'altro ;)
      Baci!
      Marina

      Elimina
  5. Che bella idea quella di usare la colla a caldo! Non ci avevo pensato!

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.