Come arlecchino

È da un po’ che non faccio un tutorial, e oggi ho voglia di farne uno artistico. Sono tecniche per principianti, quindi è alla portata di tutti, ed è divertente.
L’anno scorso ho fatto una serie di card a tema arlecchino. Le ho soprannominate così perché ricordano il costume della famosa maschera bergamasca, a tutti nota nella Commedia dell'arte, anche se “fantasie geometriche” sarebbe più appropriato.

copyright 2017-2018 Marina Zanotta


Come al solito vi propongo quella con colori sgargianti, una delle prime fatte, per mettere meglio in risalto la tecnica, ma se ne possono fare monocromatiche o solo con due colori per un risultato molto elegante.
Avete voglia di vedere quanto è facile realizzarne una simile?
Vi serviranno pochi strumenti:
  1. -        Un foglio (ovviamente)
  2. -        Dei colori ad acquarello ma vanno bene anche matite, acrilici, tempere etc.
  3. -        Dello scotch di carta per i bordi e la mascheratura o in alternativa dei washi tape
  4. -        Un taglierino

copyright 2018 Marina Zanotta


Per mettere in risalto la mascheratura ho usato del washi tape sottile e color oro, ma non è essenziale. Potete ricavare delle striscioline simili dallo scotch di carta usando un taglierino e avvalendovi di un righello se ci tenete ad avere delle linee perfette. In realtà è molto bello usare delle strisce di diverse dimensioni, o addirittura frastagliate, risultati che oggi non vi mostro perché la memoria della macchina fotografica è piena.
L’esempio della mascheratura di oggi è molto lineare, ma potete scegliere geometrie articolate, come vi suggerisce l’estro del momento.


copyright 2017-2018 Marina Zanotta


Stesso discorso vale per la scelta dei colori, e l’intensità che desiderate (più o meno acquoso nel caso degli acquerelli) provando anche a miscelare o far filtrare i colori di un riquadro nell’altro.
Nella foto sopra, ho usato gli acquerelli shimmering light della Prima (ve ne ho parlato qui) in una versione intensa, ma vi mostro, e metto a confronto, lo stesso prodotto in una versione più leggera.


copyright 2017-2018 Marina Zanotta


Visto che differenza?
Dal vivo l’effetto metallizzato è incantevole.
Potrei trasformarli in pattern! Che ne dite?
La tecnica che vi ho appena mostrato viene usata anche nel design d’interni, per dare vivacità o carattere ad una stanza o un angolo della parete, senza voler esagerare con il colore, per fare salotto o angolo di studio, o semplicemente come decoro al posto dell'uso degli stencil.
Vi mostro qualche tendenza ’home decor tratta da Pinterest, ma potete trovare tante altre soluzioni, come per esempio farne un quadro! Come al solito basta far girare la fantasia 😉


From Pinterest

From Pinterest

From Pinterest

From Pinterest

From Pinterest

Interessante vero?
Buon weekend e alla prossima!



Commenti

  1. Epperò!!!! Adoro quelli coi colori vivaci! Forse perchè ultimamente ne ho veramente bisogno di colore e vivacità :)
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho bisogno di colore :D
      Ne ho fatte un paio super esagerate, super vivaci e hanno avuto riscontri positivi. Mi sa tanto che siamo in parecchi ad avere voglia di colore ultimamente :D
      Un abbraccio Pat!
      Marina

      Elimina
  2. Cara Marina, che bello vedere che nonostante il caldo tu dedichi sempre alla pittura!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio, qui fa un caldo infernale, e mi limito molto al PC,
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso faccio piccoli lavori che mi impegnino poco, e non richiedano troppe ore da star seduta perché non voglio rimanere incollata alla sedia :D
      Grazie della visita, lo apprezzo molto.
      Un abbraccio grande.
      Marina

      Elimina

Posta un commento

Gli utenti che decidono di lasciare un commento su questo blog devono essere informati che il loro username sarà visibile nella pagina web e potrà essere cliccato da altri utenti. Pertanto, siate consapevoli che ogni visitatore potrà conoscere il vostro Profilo Blogger o di Google+, a seconda della impostazione scelta e se resi pubblici.
I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.
Non si possono lasciare commenti anonimi.

Note al rilascio dei commenti

Gli utenti che decidono di lasciare un commento su questo blog devono essere informati che il loro username sarà visibile nella pagina web e potrà essere cliccato da altri utenti. Pertanto, siate consapevoli che ogni visitatore potrà conoscere il vostro Profilo Blogger o Google+, a seconda della impostazione scelta e qualora resi pubblici.
Per leggere l'informativa sulla Privacy clicca qui.
I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.