Un salto negli anni ‘80

Sono stata invitata da Glò a partecipare a questa avventura nel passato. Il tutto è partito da Miki Moz che ha lanciato l’iniziativa e ha dettato le regole per partecipare che riporto letteralmente:

“1- Elencare tutto ciò che per noi sono stati gli anni '80, in base ai vari macroargomenti forniti (nota: parlare del vissuto dell'epoca, non di ciò che il decennio rappresenta per noi oggi! Chi non era ancora nato può parlare invece per esperienze indirette);
2- Avvisare Moz dell'eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento sul suo blog nel post dedicato
3- taggare altri cinque bloggers, avvisandoli.”




Con questo post mi renderò impopolare ed antipatica perché non amo molto questi tuffi nel passato, lambiscono troppo il mio lato melanconico e non mi fa bene alla salute, inoltre si riduce tutto ad un elenco di preferenze.
Per animare e rendere più personale il post ho fatto riferimento alle mie Smemorande anni ’80 da cui ho estratto alcune chicche inedite 😉


Già dalla copertina dedicata a Tom Cruise potete farvi un’idea 😃
Gli anni ’80 sono stati il periodo di passaggio dalla fanciullezza alla adolescenza fino alla supposta maturità, anche se sarebbe meglio dire semplicemente maggiore età.

Copyright 2017 Marina Zanotta

Una bella turbolenza insomma, e tanta vitalità che esprimevo in tutti i modi possibili 😊
Prima di cominciare premetto che sono totalmente coinvolta dal presente, per cui cercate di apprezzare il mio sforzo 😝
Ecco quel che ricordo dei miei anni ‘80

MUSICA: Non posso citare tutta la musica che ascoltavo altrimenti facciamo notte 😃
Tenete presente che ero, e sono ancora, quella che va in giro con le cuffiette alle orecchie, e me ne frego altamente della mia non più giovane età. Detto tutto. 
  

Anni ’80 per me è sinonimo di Band e impazzivo letteralmente per gli A-ah (ve la ricordate “Take on me”? Ho ancora il vinile!), che avevano fatto il video per metà disegnato, dando il via ad una nuova moda nei video clip. Non sono mancati i Duran Duran, Spandau Ballet (anche qui ho ancora il vinile!), Pink Floyd, The Police, U2, Dire Straits, Rem, Gazebo e Madonna, più tutta la musica italiana da Riccardo Cocciante, Anna Oxa, Fiorella Mannoia e tanti altri grandi artisti. Mi fermo qua.

CINEMA: Sono sempre stata appassionata di cinema, e mi sovviene in prima battuta “Stregata dalla luna” con un giovanissimo Nicholas Cage e Cher (ascoltavo anche le sue canzoni). 


Ho visto tutti i film di Bud Spencer e Terence Hill perché mi facevano ridere, il mitico Indiana Jones per il mio senso di avventura, Top Gun perché volevo fare la pilota di arei (poi sono diventata miope e fine della storia), Staying Alive perché facevo danza moderna quindi non poteva mancare nel repertorio assai lungo sull’argomento e per finire Ghostbuster.
Anche di questo argomento potrei parlarne all’infinito.

GIOCHI:
 Son passata dai Lego, ai robot, per concludere con i giochi di società tra cui Dama, Othello, Monopoli dove ero imbattibile 😃. Per non parlare dei giochi inventati tipo “nomi-cose-città”. So che ci avete giocato anche voi almeno una volta nella vita 😃

VIDEOGAMES: Mi piacevano e non temevo di sfidare l'altro sesso in gare da record sorattutto in quelli sportivi 😊. Eppure quelli che mi rimangono nel cuore sono Pac man, Super Mario Bros, Tetris, Donkey Kong, arkanoid e space invaders quest'ultimo della fine anni '70


COMICS E TELEVISIONE: I miei pomeriggi erano divisi tra lo sport, amici, compiti di scuola e qualche ora alla tv. Non leggevo molti fumetti a parte ogni tanto paperino (che mi dilettavo anche a disegnare) il Corriere dei Piccoli, e il fantastico Snoopy

Copyright 2017 Marina Zanotta

La lista dei cartoni animati è per me infinita perché li ho visti quasi tutti, credetemi. Ancora oggi ho un debole per i cartoni animati e i film per bambini me li sono visti tutti con la scusa dei nipoti 😃
Gruppo 1 “i neutri” = Hallo Spank dove ho fatto un post a tema, Tom & Jerry, Titty e Silvestro che disegnavo spessissimo (vedi foto sopra tratta sempre da una mia Smemoranda), i puffi, e per finire “c’era una volta Pollon”.


Gruppo 2 “boy style”  = Daitarn 3 (indimenticabile e adorabile Banjo!!!), Mazzinga Zeta e Jeeg Robot d’acciaio, Holly e Benji


Gruppo 3 “girl style” = Georgie, Lady Oscar, Lamù (mi faceva troppo ridere), creamy e tanti altri.


Di programmi televisivi per ragazzi ricordo Bim Bum Bam, e crescendo Superclassifica Show, Drive In, Casa Keaton, Supercar, I Jefferson, Saranno famosi.


Ogni volta che penso a casa Keaton penso a quello che è successo a Michael J. Fox di cui ho letto “Lucky Man” dove parla della sua malattia.

CIBO: Caramelle a gogò, le girelle Motta, focaccia che non rinuncio ancora oggi anche quando sono a dieta 😝


LIBRI: Ho sempre letto molto ed è difficile fare una cernita con di mezzo la scuola. Si leggeva per piacere e per dovere. Della fanciullezza ricordo Piccole Donne e il Fantasma di Canterville, poi la scoperta dei classici e ho amato particolarmente Pirandello, Goldoni, e Cime Tempestose di Emily Brontë.

SHOPPING: Non sono mai stata una fanatica dello shopping tradizionale (vestiti e scarpe), nemmeno adesso; infatti compro quello di cui ho bisogno, poco ma buono.  La maggior parte del mio shopping è artistico 😝 Ai tempi comunque avevo qualcosa (poca roba) di Timberland e Best Company, e poi molto abbigliamento sportivo soprattutto FILA perché ero una VERA sportiva a livello agonistico e nel tempo libero non potevo fare a meno dei jeans Levi’s 501 che erano un must.

LIFE: Sport, amici ed eternamente all’aria aperta 😊 Un periodo ricco di bei momenti e iperattività. Non stavo mai ferma, e poi viaggiavo nei weekend e soprattutto facevo le ferie!

copyright 2017 Marina Zanotta

Ora solo una gran fatica, eternamente inchiodata alla scrivania a lavorare, mai na’ gioia ☹

RICORDO DELL'EPOCA: 
La Smemoranda che mi ha accompagnato in questo viaggio nel passato e da cui ho preso spunto per fare il post, perché la memoria comincia ad essere balenga 😃

copyright 2017 Marina Zanotta

E poi la Fiat 500! 
È stata la prima macchina che ho guidato senza avere la patente 😝


Confesso che ho sempre voluto avere il motorino, ma mio padre era contrario, quindi guidavo di nascosto quello degli amici ed ogni scusa era buona per scroccare un passaggio 😊
Bei tempi!
Ecco mi avete fatto venire nostalgia.

Ora mi tocca taggare altri cinque blogger e passo il testimone a 
- Davide e Carmela di Pyros & Patch
- Federica Squitty dentro l’armadio
- Valentina di Raggio disole
- Le creazionidi Ivy
- Myrtilla's House meglio conosciuta come Patricia Moll


Alla prossima


Commenti

  1. Marina carissima... ma che belli i tuoi ricordi anni'80! Da questo/i post emergono tanti aspetti di te/noi, che vanno un po' oltre le solite cose proposte, un'occasione per raccontarci in una veste insolita.
    Tante sono le cose che abbiamo in comune, mi pare che anche tu fossi piuttosto "originale", e lo dico come complimento sia chiaro, e tosta!
    Mi hai ricordato le smemorande :O Ne ho anche io, opportunamente affrescate!
    Grazie mille per la partecipazione, un vero piacere leggerti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto Glò che tipetto ero? :D ah ah ah ah
      Eppure ti confesso che solo ora mi rendo conto di cosa erano gli anni '80.
      Ti leggo anch'io sempre con piacere anche se non lascio sempre il segno del mio passaggio ;)
      Un bacio!
      Marina

      Elimina
  2. Negli anni 80 avevo già due figli, le smemorande le compravano loro ma la 500 come quella in foto ce l'avevo io e ascoltavo gli Abba a "manetta". Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ....
      A dire il vero in questi giorni mi sono venuti in mente tante altre cose di quel periodo, soprattutto in tema di musica. Per esempio Vasco, Zucchero (sono perfino andata ai loro concerti) e i Simple Minds ... ma come ho fatto a dimenticarmi di loro?!!! ... e poi gli Wham con "last Christmas" il tormentone ancora oggi di ogni Natale :D
      Va bhè ora mi fermo per davvero.
      Alla prossima.
      Marina

      Elimina
  3. Anni 80... marò! Patente, la 600 di quel verde-turchese strano, il matrimonio, la figlia ... e tanti casini terribili.
    Penserò qualcosa per il post. Grazie Marina,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh! Pat, ma allora parteciperai!!! *_*

      Elimina
    2. @ Patricia com'era il tuo abito da sposa anni '80? Dai facci vedere una foto! Incasinata fin da quei tempi? :O
      Ma che trambusto la tua vita!
      @ Glò forse ci stiamo illudendo sulla sua partecipazione ;P
      Un abbraccio a tutte due
      Marina

      Elimina
  4. Marina, grazie per aver continuato il gioco.
    Sai cosa ho apprezzato molto? Le foto, originali!
    I tuoi diari, le tue Smemoranda!! Mamma mia! E conservi ancora tutto!
    Nostalgia (canaglia) a parte, dev'essere stato fico vivere l'adolescenza in quel periodo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Miki le conservo ancora, e conservo anche quelle degli anni successivi. Sempre più voluminose e ricche di stramberie :D
      Onestamente sì è stato fico essere un adolescente in quegli anni ;)
      Tu non eri un adolescente anni '80?
      E' stato bello partecipare :)
      Alla prossima.
      Marina

      Elimina
  5. Che bel post!!!
    Io sono del 1984, quindi non vale :-(
    Però parteciperò se si parlerà degli Anni 90!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fra :)
      Oh mamma quanto sei giovane e così in gamba ...
      Bisogna chiedere a Moz se vuole replicare :D
      Ad ogni modo puoi lo stesso partecipare anche se non ti ho nominata.
      Moz ha esteso l'invito a tutti a dire il vero ;)
      Fai un salto sul suo post.
      Un bacio
      Marina

      Elimina
  6. Ciao Marina, grazie mille per avermi invitata a partecipare a questo gioco :) ma io posso raccontare bene poco degli anni 80, perché sono nata nel 1987, ma ho letto volentieri il tuo post, che mi ha catapultata in quei bellissimi anni! Un abbraccio a presto
    Ivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora più giovane della Francesca!
      Okay gente ora comincio a sentirmi una vecchietta :D
      Scusatemi ma per me l'età anagrafica non conta ;)
      A presto Ivy.
      Marina

      Elimina
    2. Il post è per il 5 giugno!!!!!
      Bacio!

      Elimina
    3. Bene :)
      Passerò sicuramente a leggere i tuoi anni '80.
      Bacio
      Marina

      Elimina
  7. Abbiamo parecchio in comune, Marina (dunque non solo nome e mestiere☺️): top gun e staying alive citati nella stessa categoria ma per motivazioni diverse (le tue più serie 😂), saranno famosi, i jeans Levi's, vabbè molto di quello che noi fanciulle di allora si vedeva in TV o si ascoltava. A proposito di diari, io alternavo Linus a Snoopy, un anno era uno, un anno l'altro. Leggere tutti quelli che hanno aderito al tag mi diverte perché è un viaggio continuo in quegli anni che ho amato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo una copertina come Linus e mi piaceva leggere il fumetto :D
      Un anno ho preso anch'io il diario di snoopy. Insomma c'erano tante di quelle cose, che scegliere non è stato facile. Anni vissuti pienamente non c'è che dire :)
      Ora passo a leggere i tuoi anni '80.
      Ciao
      Marina

      Elimina
  8. Ciao Marina!! Come dicevamo su G+, gli anni '80 anche per noi sono stati caratterizzati da un fermento di attività, abbiamo in comune gran parte delle tue scelte musicali e cinematografiche...
    stiamo organizzando un post, ti avviseremo..., Grazie ancora per averci invitato!! Un caro saluto e "Give me five"!! ;) :)
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😃 😃 😃 ah ah ah
      Sono contenta che partecipate e non vedo l'ora di leggere i vostri vivaci anni '80
      Un abbraccio
      Marina

      Elimina

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.