Insieme raccontiamo n. 4 - Libertà

Cos'è questa novità?
Non è un'idea mia, ma di Myrtilla, in arte Patricia (o è l'inverso? ah ah ah) , arrivata ormai alla quarta edizione.
Ho già partecipato alla precedente edizione, con la versione short lasciata nei commenti.
Oggi mi sono dilungata un po' e allora ho fatto un post apposta. 
Ecco come funziona.
Patricia dà un incip e ognuno scrive il proprio finale scegliendo tra tre opzioni:
- 200/300 battute
- 200/300 parole
- entrambe le possibilità
Con il nuovo anno si è aggiunta anche la possibilità di aggiungere un brano musicale, che io non frutterò.

Banner dell'iniziativa


Ecco l'incip di Patricia:  
Abbandono

L'aveva abbandonata sulla strada. In piena campagna, località Valle Rossa. Un posto isolato e solitario. Poche auto, nessuna cascina nel raggio di un paio di chilometri. Nel momento stesso in cui le aveva voltato le spalle per tornare indietro, si era sentito più leggero. Quasi felice. Cantava. 


E questa la mia continuazione ....


Erano mesi che la vedeva triste, mogia, quasi senza più un alito di vita negli occhi ormai spenti dalle quattro sbarre di una misera gabbia. Nel suo sguardo c’era la solita supplica: “liberami”!
Johnny aveva firmato la sua condanna il giorno che l’aveva importata illegalmente nel suo paese. Può un capriccio essere crudele? Sì, ora lo sapeva. Si era trasformato in un carceriere solo per seguire una moda.
Lui che era libero, si sentiva imprigionato da quello sguardo; non solo lo feriva, lo stava torturando quotidianamente.
Accidenti a Mitzy e alla sua idea bislacca! Avrebbe dovuto capirlo allora che non era cosa da fare.
Quel giorno, reso fragile dai postumi della sbornia, aveva deciso di porre fine a quella follia, e rinascere.
Lo avrebbe fatto, era al limite della sopportazione; le avrebbe dato la tanto agognata libertà.
Era salito in macchina con la paura di essere scoperto da qualcuno o peggio fermato dalla polizia.
“Mai più. Non farò mai più una cosa simile” borbottava tra sé, mentre guidava sulla statale 61. Valle Rossa era il luogo più simile al suo habitat naturale, se la sarebbe cavata, ne era certo.
Aveva provato uno strano sollievo dopo l’abbandono, ma non poteva essere solo l’alcool che ancora gli girava in corpo. C’era qualcosa di più. Nello specchietto retrovisore poteva ancora vedere lo sguardo grato dell’animale, improvvisamente vivo e agile, consapevole di essere di nuovo in libertà. Quella sensazione non lo abbandonava più, quasi fosse stata impressa con il fuoco nella sua mente e nel cuore.

(finale lungo 252 parole)

Con questo post partecipo anche al mese di Ispirazioni & Co n. 13


Buon Anno!

Alla prossima

Commenti

  1. Bello, Marina! Animalista! E moderno!
    Hai fatto benissimo a fare il post. Adesso sistemo il mio giochetto e poi penso anche a Ispirazioni.
    Oggi però è stata giornata caotica... :))) uff!
    Aggiorno i post di riepilogo.
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amo gli animali e la natura :)
      Ho visto che per te è un momento pieno di imprevisti! Prenditela comoda Pat, ispirazioni è appena cominciato. Spero di riuscire a fare un post singolo per questo nuovo tema delle comari, ma ho dei nuovi inizi e gestire tutto sta diventando complicato :P
      Un bacione.
      Marina

      Elimina
  2. Io non sono riuscita a concludere questa volta, ammetto che ci ho pensato ma non ho trovato l'ispirazione, sono ancora in modalità festaiola natalizia.
    Il tuo finale mi è piaciuto molto. Brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è arrivata il 5 mattina, così di getto. Ho cominciato a scrivere su uno scontrino della spesa :D
      Pensavo di non partecipare figurati!
      Baci
      Marina

      Elimina
  3. Rosi.... pigrona!!!!! O pancia troppo piena???? ahahahaha
    Bacio a tutte e due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà Pat ha partecipato, con l'abbandono ai piaceri della cucina :D
      Finale goliardico!
      Marina

      Elimina
    2. ahahaha Esatto! Ho tre chili da smaltire, sicuramente andrò in Valle Rossa a piedi ogni giorno e li "Abbandonerò" ;)

      Elimina
    3. E la dieta Rosi????? Domani.....

      Marina sai cosa ho deciso di fare? Di mandare a stendere marito figlia madre,. tutti insomma e mi sono messa al pc. Un po' di relax ecchecavolo!!!!! Così è pure nato il post per mutazioni... ahahahah

      Elimina
    4. Decisione stellare ;) ah ah ah
      Così si fa Pat!

      @Rosi mi pare un'ottima idea perché i chili in più da soli non se ne vanno!
      Baci a tutte e due.
      Marina

      Elimina
  4. Ciao Marina, bello il racconto. Evviva la libertà, preziosa come l'aria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna benvenuta :)
      Hai ragione! E non saprei dire quale delle due è più importante ;)
      Marina

      Elimina
  5. Davvero a Valle Rossa di perdono chili? Vengo pure io.
    Brava Marina e bel colpo per la doppia partecipazione Ispirazioni/Insieme Raccontiamo. Ci sta tutta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandiamo Rosalba in avanscoperta ;)
      Ho visto che anche tu hai fatto doppio colpo :D
      Che feeling!
      Marina

      Elimina
  6. Marina ... veramente tanti complimenti è troppo bello ... bravissima
    un abbraccione grande grande ... e grazie per il primo bacio del 2016 ... era dolcissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma non mi ricordo cosa ti ho scritto Giusi :D
      Passo a trovarti presto!
      Sono contenta che il racconto ti sia piaciuto :)
      Un bacione!
      Marina

      Elimina
  7. Andiamo bene. ...Brindisi doppio? Ah ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vino veritas! Più sincera di così :)
      Sono andata a rileggermelo ... però mi fa bene brindare! :D
      Assolutamente doppio (ah ah ah), almeno una volta all'anno!
      Ratifico senza una goccia di alcol in corpo ... va meglio così?
      Marina

      Elimina
  8. Bellissimo finale Marina, complimenti. Anche io questa volta non sono arrivata a partecipare... spero di riuscire a gennaio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dai! Ormai l'appuntamento con Patricia è da mettere in agenda ;)
      Approposito vado a segnarmelo!
      Attendo di leggerti presto, e grazie di essere passata a farmi visita.
      Baci
      Marina

      Elimina
  9. Un bellissimo finale che parla di empatia e sensibilità.
    Mutazioni così dovrebbero essere contagiose!
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il contagio, se mi guardo intorno, è in tutt'altra direzione purtroppo!
      Ciò non significa che non bisogna almeno provarci ;)
      Ti ho vista in video Fabiola, e parlavi con tutto tranne che con le labbra; ed è un complimento :)
      Un abbraccio.
      Marina

      Elimina
    2. cavolo si...la direzione che si nota in giro è opposta a quella che percorre il tuo finale!
      cavolo si...un complimento bellissimo GRAZIE!!!
      a presto <3

      Elimina
  10. Risposte
    1. Grazie Emanuela! Sono passata a trovarti in negozio ma il momento non era quello giusto; c'era un sacco di gente! Questo vuol dire che le tue idee hanno incontrato, e sono contenta per te :)
      Brava!
      Marina

      Elimina
  11. Bello anche questo Marina! Questo gioco è un grande stimolo e mi sembra proprio che tu sia portata per la scrittura :)
    Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'iniziativa in effetti è stimolante, soprattutto per i soggetti, come me, che non sono prolissi di natura. Il tuo commento è incoraggiante :)
      Grazie Giulia!
      Buona domenica.
      Baci Marina

      Elimina
  12. Bellissimo finale, Marina! :))
    Originale ed ancorato alla realtà. E dovrebbe essere un esempio per molti.
    Certo, io poi curiosona mi sono anche chiesta di che animale si trattasse, ma capisco che non è importante al fine della narrazione o del messaggio che il racconto lancia.

    Un abbraccio, e spero che l'anno sia iniziato al meglio!

    Regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Reginaaaaa ciao! Che bello averti qui, e sapere che il mio mini racconto ti è piaciuto mi riempie di gioia :)
      Come hai detto è il messaggio quello che conta, ed è su quello che ho puntato!
      Sì l'anno è iniziato bene, e questo gennaio è pazzesco; sono già in riserva d'ossigeno :D
      Ma va bene così!
      A presto e ben tornata ;)
      Un bacione.
      Marina

      Elimina
  13. Ciao
    mi piace questo finale. La libertà di un animale che era stato fatto prigioniero. Un animale che era abituato a vivere libero.......un vero gesto animalista. Mai mettere animali che vivono liberi in gabbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby benvenuta :)
      È un valore importante la libertà, e non solo per gli animali ;)
      Felice che ti sia piaciuto.
      Ciao
      Marina

      Elimina

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.