Preparing a journal art

Sapete cos’è un journal art?
È un diario o libro artistico, composto da sketch o vere e proprie tavole pittoriche create con l’uso di diversi materiali e tecniche utilizzate anche in un sol progetto, che per questo motivo viene spesso definito con il termine generico “mixed media art”.
Si tratta quindi di una collezione di parole, immagini, abbellimenti vari, pensieri espressi in modo artistico, quindi enfatizzati.

Mi piace fare lavori mix media perché significa creare e sentire senza filtri, a briglie sciolte. 
Un bello sfogo creativo 😜
Ci si avvale di tanti prodotti, e li conosceremo strada facendo, ma soprattutto di materiale di riciclo. Sì perché anche un semplice ritaglio di carta può servire per esprimere un’emozione e essere utilizzato come abbellimento di una composizione artistica.
Un po’ di tempo fa vi ho mostrato come creare da sole degli stickers (qui), proprio per introdurvi a questo tipo di impiego. Ne ho fatti di nuovi, con il metodo usato per la zucchetta di Halloween, ma ne riparleremo.
Era da tanto tempo che avevo in testa di realizzare una raccolta, un journal appunto. Ho raccolto tutte le mie idee ed ora sono pronta per partire.

Mi seguirete in questa impresa? 
Let’s start!
Avevo dei vecchissimi fogli Fabriano da riciclare, ingialliti dal tempo (in stand by da 25 anni ormai), molto vintage, e utili per lavori retrò. Poi l’illuminazione e la decisione di farne un journal.


Di questo album, ovvero di quello che era rimasto, ho usato tutto, incluso la copertina che ho piegato in due per farla diventare l’involucro esterno del mio journal art.


Ho piegato i fogli e li ho cuciti con un filo abbastanza spesso perché non volevo si rovinasse appena girate le prime pagine.


Il mio journal art è pronto, e frontalmente si presenta, per il momento, con in bella vista il “2” di Fabriano e sul retro il loro logo “FA”.
Tenete bene a mente questo inizio, perché dopo il mio intervento la copertina non la riconoscere più 😄 
Per questo tipo di arte non è necessario saper disegnare, o quanto meno certe imperfezioni passano in secondo piano. Molti scrapper, avvalendosi solo di materiali creativi e tramite la tecnica del collage, riescono a fare lavori splendidi. È un mezzo molto espressivo, e tutto dipende dalla personalità della creativa. Certamente io sfrutterò al massimo la mia dote e passione per il disegno, più di ogni altra, ma ho intenzione di esplorare nuovi orizzonti 😉
Un Journal art è qualcosa di molto personale, è principalmente una raccolta di emozioni, per questo motivo condividerò solo alcuni lavori, e qualche esperimento che non mancherà di sicuro 😄


Bene non mi resta che mettermi al lavoro!
Vi ho un incuriosito un po’? 😊
Alla prossima.



Commenti

  1. Interessante!
    Ma perché non ci mostri qualche tuo contenuto? :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è quella Moz!
      Questo è solo l'inizio, poi si vedrà.
      Hai intenzione di reclamare gli stickers zucchette di Halloween o li regalo ad altri?
      Me li hanno già chiesti in due :D
      Marina

      Elimina
    2. Ti avevo già risposto sugli stickers, mi avevi chiesto un indirizzo, no?^^
      mikimoz@hotmail.com :)

      Moz-

      Elimina
    3. Non ho ricevuto niente Moz, altrimenti non avrei continuato a chiedere.
      Ora ti contatto tramite mail.
      Ciao
      Marina

      Elimina
  2. Eccome! Ti seguirò passo passo. Ciaoooooo

    RispondiElimina
  3. Molto interessante, attendo progressi!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Bello Marina! Ho visto qualche libro artistico realizzato con l'uso di diversi materiali.
    E' una tecnica che richiede molta fantasia e creatività, doti che tu senz'altro hai come si vede dai tuoi lavori. Brava, complimenti per la tua voglia di metterti in gioco . Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci provo Verbena 😆
      Mi piace imparare cose nuove, e mi sa che dovrò prenderci la mano prima di avere un risultato soddisfacente 😉
      Marina

      Elimina
  5. Sono anche molto belle quelle pagine dai bordi ingialliti...buona mixed media art allora, Marina!
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In origine avevo pensato di usarle in modo diverso. Vedremo come andrà a finire 😉
      A presto!
      Marina

      Elimina

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.