My Paper Midori (Tutorial parte II)

Stamattina mi sono alzata all’alba (come succede ormai da mesi) e volevo tra le altre cose pubblicare anche la continuazione del post sul Midori.

Copyright Marina Zanotta
Interno Midori


Ho una lista di priorità e ammetto che il blog è finito in fondo alla classifica. 
Un sacrificio necessario, che mi ha portato ad abbandonare tutta una serie di atteggiamenti e schemi mentali controproducenti, e ora vivo con molta più consapevolezza.
Sono solo meno presente sul web, non mi pare un dramma, ma non ho nessuna intenzione di abbandonare o chiudere questo spazio virtuale, sappiatelo.

Detto ciò torniamo al tutorial, e vediamo come si crea l’interno del Midori.
Se vi siete persi la puntata precedente, cliccate qui 

Copyright Marina Zanotta
Taccuini per interno Midori

Ho due tecniche da mostrarvi per riempire il Midori: una semplice e minimalista, l’altra per farlo straripare :D
Per la preparazione dei taccuini non ho fatto foto perché il procedimento è facile e intuitivo e ve lo riassumo in tre punti:
a)      Ho preso fogli A4 (formato fotocopie normali) e li ho piegati a metà.
b)     Ho usato per questo tutorial una copertina colorata per distinguerli
c)      Ho rilegato con filo bianco. Tecniche di rilegatura ve le ho già mostrate qui e qui


Vediamo ora la prima tecnica: l’inserto singolo, cioè un taccuino per ogni elastico.

Copyright Marina Zanotta
Tecnica 1: Sequenza inserto singolo

La seconda tecnica consiste invece nell’inserto doppio per ogni elastico, che si può duplicare, triplicare, quadruplicare fino a quando l’elasticità del Midori lo consente.
Per prima cosa vi serve un elastico, come quello della foto sottostante.


Quello della foto è un elastico-fettuccia, ed è due volte l’altezza del taccuino. Ho usato prima lo scotch per determinare la giusta “vestibilità” e poi ho tenuto insieme le due estremità con un goccio di colla a caldo.
In realtà per questo progetto userò quello più piccolo simile alla coda di topo, tenuto insieme da un nodino. Potete usare anche un elastico comune. 
La sua funzione è tenere insieme, tutto qui.

Copyright Marina Zanotta
Tecnica 2: double pack

La sequenza mi pare chiara. 
Prima inserisco l'elastico in un taccuino fino al centro, e poi inserisco l’altro.
Ottengo così un double pack

Copyright Marina Zanotta

Inserisco poi il double pack in uno degli elastici del Midori.

Copyright Marina Zanotta
Interno Midori parziale
Vi rimarrà un secondo elastico da sfruttare, dove potrete inserire un altro double pack, per un totale di quattro taccuini diversi, ulteriormente e facilmente moltiplicabili, soprattutto se decidete di incollare insieme le due facciate anziché lasciarle libere in modo da avere quattro taccuini con un solo elastico.
Il Midori è fatto :)

Tra un post e l’altro (quindi non necessariamente nel prossimo) avrò modo di mostrarvi alcuni accorgimenti decorativi, e alcuni gadget organizzativi, volti a completare il "mio Midori", ma già da ora potete crearne uno tutto vostro e sono sicura che non vi mancherà la fantasia per personalizzarlo ;)

Alla prossima

Commenti

Posta un commento

I commenti saranno pubblicati in differita per la presenza di un moderatore.